top of page

Serie C - Sconfitta casalinga per la Fortitudo

Sconfitta interna per la Fortitudo Volley Chivasso, nella quarta giornata del campionato di serie C. Contro il PVB Cime Careddu, finisce 0-3. Vittoria meritata per le ospiti che conducono il match per quasi tutto il tempo, le gialloverdi non giocano male, ma non riescono a trovare gli spunti decisivi per indirizzare i set a loro favore. Complimenti alle avversarie che festeggiano la loro terza vittoria. La classifica adesso recita: 3 punti per le chivassesi (11° posto), 9 per la Pallavolo Valle Belbo (4° posto).

Avvio di partita equilibrato fino al 3-3, poi le ospiti trovano l’allungo decisivo 3-9. Dopo questo shock iniziale, Striglia e compagne rientrano in partita ma il solco tra le due squadre ormai è segnato. Con questo svantaggio sul groppone si gioca punto a punto. Sul 9-15 si affloscia la rete. Qualche minuto extra per rimettere in tensione nastro e squadra, ma il copione della partita rimane lo stesso, anzi. Grazie all’ottima difesa, le astigiane allungano ulteriormente e il primo set si conclude 17-25.

Al cambio campo, le ragazze di Gioeni si caricano sulle spalle le cose positive della prima frazione. Così il secondo set naviga sull’equilibrio più assoluto. Prima un attacco dalla seconda linea di Ligi, poi un’insidiosissima battuta di Vittone danno speranza (15-13). Ma questo mini-break viene subito ricucito (17-17). Quello che spezza l’equilibrio, invece, è il time-out chiamato dalla panchina ospite. Al rientro in campo il PVB mette la freccia e segna definitivamente il gioco, in men che non si dica si passa a 17-22. Un bell’attacco dal centro di Riccardi interrompe il parziale, ma il set è indirizzato. Finisce 19-25.

Nel terzo set il Valle Belbo prova a chiudere la pratica subito, ma le nostre vendono cara la pelle. Sullo 0-3 rialzano la testa. Morra tiene la squadra dentro la partita in un paio di occasioni. Il punteggio fa l’elastico, le locali si trovano sempre ad inseguire, ma non fanno scappare mai le avversarie. Sull’8-12 Ligi prende per mano la squadra e si riapre la partita (12-13). Un mani fuori di Bassino, un pallonetto di Striglia e una fast di Riccardi tengono le gialloverdi ancorate alla partita (16-17), prima che le ospiti la segnino definitivamente. Le avversarie prendono il largo fino al 18-24, ma le chivassesi non perdono la speranza. Un’ottima copertura di Scaletta sul secondo tocco del palleggio avversario, un’invenzione di Striglia, un ace di Bassino e una schiacciata di Ciuperca ci danno l’illusione, ma alla fine il terzo set va in archivio con il punteggio di 21-25.

Vittoria meritata per le ospiti, ma per quel che si è visto, i parziali sono risultati essere troppo pesanti. Bisognerà ripartire dagli aspetti positivi lasciati da quest’ultimo incontro. L’imperativo è crederci sempre!

Menzione speciale va riservata a Scaletta, classe 2007, che all’esordio stagionale non si fa tradire dall’emozione. Prossimo appuntamento: domenica 5 novembre alle 17 a Novi Ligure.





148 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Σχόλια


bottom of page