top of page

Serie C - Fortitudo sconfitta dal Sammaborgo

Si allunga la striscia negativa per la Fortitudo. Nell’ultimo match casalingo del 2023, le gialloverdi perdono 3-0 contro il Sammaborgo. Salgono così a nove i ko consecutivi delle chivassesi. Eppure l’incontro è iniziato sotto altri auspici. I primi scambi, trascinati da una maiuscola Striglia, hanno fatto sperare in altro. Ma dopo un immediato timeout ospite (4-0) e un recupero fulmineo (5-5), il set è veleggiato sul mare della parità. Combattiamo ad armi pari con le rivali, anzi in molti frangenti abbiamo la possibilità di allungare, ma costruiamo e distruggiamo (21-20). E qui le ospiti cambiano marcia. Le novaresi finora piuttosto attendiste e sornione alzano l’asticella. Si iniziano ad affidare con continuità alla loro banda di prima linea che porta il punteggio su 21-24. Un’invenzione di Striglia ci dà il cambio palla, ma l’ennesimo attacco da posto 4 chiude il parziale 22-25.

Nel secondo set siamo irriconoscibili. Avvio orribile: otto punti subiti in ricezione e quattro attacchi fuori ci condizionano pesantemente (4-17) . Coach Gioeni prova a dare la scossa e si affida abbondantemente alla panchina. La scelta paga, ma la frazione è compromessa. Quantomeno usciamo dal loop negativo e muoviamo il punteggio. Finiamo 14-25.

Nel terzo set ripartiamo con lo stesso sestetto che ha iniziato il secondo. Lo scossa sembra aver fatto bene alle ragazze. L’atteggiamento è diverso, la grinta pure. Siamo un’altra squadra e il tabellone ce lo conferma (9-3). Il Sammaborgo deve impegnarsi per invertire la tendenza, ma noi reggiamo l’urto (12-8). Poi però si spegne nuovamente la luce, ritorniamo a patire il servizio avversario e ci dimostriamo estremamente imprecise sotto rete (12-18). Coach Gioeni prova di nuovo a cambiare qualcosa e nel timeout fa leva sull’orgoglio delle ragazze. Da subito la strategia sembra pagare (16-20), ma come nel primo set, le ragazze del Lago d’Orta, a un passo dal traguardo, non fanno prigionieri e chiudono la pratica con il diciannovesimo punto della serata arrivato dalla battuta: 18-25.

Fin quando abbiamo retto, siamo state all’altezza delle nostre avversarie. Due blackout nel secondo e nel terzo set e due cambi di ritmo nei finali della prima e della terza frazione hanno dato forma al risultato finale. La classifica racconta di un penultimo posto a 4 lunghezze di distacco dalle terzultime. Cruciali per il futuro saranno i prossimi 5 incontri in cui affronteremo tutte le squadre immischiate nella lotta salvezza. Nulla è compromesso, ma ci vorrà un cambio di rotta netto. Già da sabato prossimo a Romagnano Sesia contro il Pavic, quart’ultimo e non troppo distante da noi. Forza ragazze

110 visualizzazioni

Comments


bottom of page